CALENDARIO

22/10/2020
Convegno online ore 9.10 - 12.30
22/10/2020 - Convegno online ore 9.10 - 12.30
Incentivi e Superbonus 110%

In collaborazione con:

Nel quadro delle misure introdotte dal Governo per fronteggiare le conseguenze del COVID la centralità degli incentivi per la ristrutturazione e l’efficientamento energetico riconosce implicitamente il ruolo dell’industria immobiliare per il rilancio dell’economia e promuove, al contempo, la valorizzazione del patrimonio residenziale, principale ricchezza degli italiani.

In particolare, con la pubblicazione di Decreto Asseverazioni e Decreto Requisiti Ecobonus da parte del MISE e il provvedimento attuativo dell’Agenzia delle Entrate, si conclude il complesso iter normativo su incentivi, bonus e superbonus 110%, cui fa riscontro la complessità tecnica e procedurale dell’iter per fruire delle agevolazioni previste.

Le opportunità offerte da questi provvedimenti hanno già suscitato l’interesse di istituti di credito e assicurativi che, a fronte della della cessione del credito di imposta dei clienti consentita dal decreto come possibile alternativa alla detrazione fruibile in quote di 5 anni, propongono di erogare subito liquidità ai privati e alle ditte esecutrici, e promosso la creazione di un mercato digitale per agevolare lo scambio e la negoziazione dei crediti una volta effettuate le dovute verifiche tecniche e fiscali.

Attraverso l’integrazione di contributi multidisciplinari il convegno approfondisce il sistema di regole e opportunità di bonus e superbonus, di cui esamina gli ambiti di applicazione e le soglie di finanziamento. L’iniziativa analizza inoltre le opzioni disponibili per accedere ai benefici fiscali, le modalità di cessione del credito a terze parti e il potenziale degli incentivi come leva di marketing nel segmento residenziale.

05/11/2020
Convegno AGIDI online 9.15/12.00
05/11/2020 - Convegno AGIDI online 9.15/12.00
Gli Investimenti immobiliari in Sanità



L’erosione del servizio pubblico, la pressione straordinaria cui è stato recentemente sottoposto e l’aumento costante della domanda dovuto all’invecchiamento della popolazione hanno messo in luce l’insostenibilità del sistema sanitario nel nostro Paese. A prescindere dalle politiche sanitarie che il Governo deciderà di mettere in atto, è un fatto che l’obsolescenza del patrimonio edilizio ospedaliero e il ruolo crescente degli operatori privati aprono prospettive importanti per l’industria immobiliare.

Secondo i recentissimi dati presentati da Scenari Immobiliari, più del 40% dei posti letto attualmente disponibili, pari a 85mila su 210mila, si trovano in edifici da demolire e ricostruire, mentre per circa 52mila si ritiene sufficiente la ristrutturazione impiantistica e funzionale. In base a questi numeri, in una prospettiva di medio termine l’investimento previsto supera i 6 miliardi di euro, di cui il 18% per la sola componente tecnologica che garantirebbe il valore aggiunto di una maggiore sostenibilità.

La seconda edizione del convegno AGIDI dedicato alla sanità analizza i progetti e gli interventi che possono restituire a ospedali e centri diagnostici un ruolo strategico, in grado di generare valore economico ma anche, e soprattutto, sociale e territoriale. La due diligence urbanistica degli edifici sanitari, i contratti di management tra proprietà e gestione, le prospettive di investimento, il punto di vista dei fondi, il ruolo delle tecnologie e le criticità della progettazione sono tra i temi affrontati nel corso dell’iniziativa da giuristi, operatori ed esperti.

24/11/2020
Convegno AGIDI online 9.15/12.30
24/11/2020 - Convegno AGIDI online 9.15/12.30
NPL e UTP

I piani di dismissione bancari imposti dalle autorità di vigilanza nell’area dell’euro hanno portato in breve tempo alla creazione di un nuovo mercato, quello dei Non Performing Loans, ormai considerato alla stregua di una vera e propria asset class. A banche, investitori e società immobiliari si sono presto aggiunti nuovi attori, come le Re.O.CO, i servicer e altri operatori locali, che hanno arricchito il mercato dei NPL di competenze specialistiche per la gestione di tutte le fasi del processo di valorizzazione dei crediti secured.
Un ecosistema che subisce oggi l’impatto dell’emergenza sanitaria non solo per l’inevitabile incremento delle sofferenze, ma anche per l’evoluzione dei criteri di valutazione e riduzione dei NPL a seguito del Decreto Liquidità e ancora, per gli effetti della sospensione dell’attività giudiziaria sui tempi di recupero del credito attraverso le aste.
L’edizione 2020 del convegno AGIDI dedicato alla gestione dei crediti deteriorati individua le dinamiche di sviluppo e trasformazione del mercato, evidenziando vincoli e opportunità per tutti gli attori coinvolti.
L’impatto della pandemia sul volume dei distressed asset, le disposizioni del Codice della Crisi, l’introduzione di procedure di ristrutturazione preventiva del debito, il ruolo di SVA e Re.O.Co in previsione di una crescita delle sofferenze, l’ingresso di una società pubblica nella gestione delle non performing exposure e il ruolo del FinTech per la gestione proattiva dei portafogli sono tra i temi analizzati da giuristi ed operatori in occasione del convegno.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, su questo sito utilizziamo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.
OK