Le Linee Guida della BCE in materia di NPL

Le Linee Guida della BCE in materia di NPL

L’impatto dei nuovi provvedimenti su operatori finanziari e immobiliari
05 luglio 2017
Milano, Hotel Scala - Convegno AGIDI

AGENDA ISCRIVITI

Con la pubblicazione, lo scorso 20 marzo, delle Linee Guida in materia di crediti deteriorati, la BCE definisce “le misure, i processi e le migliori prassi che le banche dovrebbero adottare nel trattamento degli NPL”. Il provvedimento, che regola in particolare governance e gestione dei rischi, impone una radicale revisione delle politiche di accantonamento e cancellazione degli NPL e implica la predisposizione di strumenti di gestione e controllo adeguati in base allo stato del credito in sofferenza.

Nonostante le banche non siano formalmente obbligate al rispetto delle Linee Guida, la Banca Centrale potrà rendere vincolanti alcuni impegni su base individuale, modulando l’intrusività dell'azione di vigilanza in base all’incidenza dei NPL sui portafogli delle banche.

Il convegno organizzato da AGIDI analizza l’impatto dei nuovi provvedimenti su operatori finanziari e immobiliari, evidenziando le dinamiche di integrazione delle Linee Guida con il complesso quadro normativo di riferimento e l’evoluzione dello scenario per il mercato dei Non Performing Loans.

09:15
Registrazione dei partecipanti
09:30

APERTURA DEI LAVORI A CURA DEL COORDINATORE

09:45

LE LINEE GUIDA DELLA BCE PER LA GESTIONE DEI NPL: ELEMENTI CHIAVE

  • Contenuti e obiettivi delle Linee Guida della BCE
  • La riduzione prudenziale e sostenibile dei crediti deteriorati
  • L’impatto delle Linee Guida su governance e gestione dei rischi
  • Le migliori prassi e le aspettative degli organi di Vigilanza per il futuro
  • I provvedimenti della BCE nei confronti delle banche inadempienti
  • I destinatari delle linee guida
10:15

IL QUADRO NORMATIVO E REGOLAMENTARE DEI NPL ALLA LUCE DELLE LINEE GUIDA DELLA BCE

  • L’integrazione delle Linee Guida con le normative vigenti
  • La Due Diligence sui crediti deteriorati
  • Le principali strutture societarie e contrattuali adottate nelle operazioni di acquisizione di crediti deteriorati (secured - unsecured)
  • Profili in materia fallimentare connessi ad operazioni su crediti deteriorati
10:45

LA PREVENZIONE DEL CREDITO PROBLEMATICO: APPROCCIO DATA DRIVEN PER ANTICIPARE I SEGNALI DI DETERIORAMENTO E GESTIRE IN MANIERA PIU’ EFFICACE I CREDITI “UNDERPERFORMING”

  • L’evoluzione dei sistemi di early warning tra requisiti normativi ed esigenze di business
  • Ottimizzare i sistemi di monitoraggio anticipando i segnali di deterioramento del rischio: evidenze e business case
  • L’attuazione di misure di concessione attraverso l’analisi previsionale dei flussi di cassa dell’impresa (forbearance) ed il supporto standardizzato dei covenants come abilitatore al monitoraggio andamentale
  • Valorizzazione dell’asset immobiliare nella gestione del credito NPL
11:15
Coffee break
11:30

LE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI ALLA LUCE DELLA RIFORMA (D. L. 83/15)

  • L’adeguamento al modello europeo e gli interventi sulla riduzione dei tempi delle procedure esecutive
  • Le procedure per evitare l’eccessiva svalutazione dell’asset
  • L’impatto della Riforma sulle perizie dei CTU
  • L’evoluzione dei criteri di stima dell’immobile
  • Cosa cambia dopo le Linee Guida della BCE
12:00

LA VALUTAZIONE DELLE GARANZIE IMMOBILIARI

  • Il ricorso a soggetti esterni per perizie e verifiche a campione
  • L’aggiornamento periodico delle valutazioni per tutte le garanzie reali sui NPL
  • L’allineamento della valutazione delle garanzie immobiliari ai valori di mercato
12:30
Spazio riservato alle domande
12:45
Sintesi e chiusura dei lavori a cura del Coordinatore
Via dell'Orso, 7 - Milano
I Non Performing Loans

I Non Performing Loans

Milano, Hotel Scala - Convegno AGIDI – 21/01/16
I Non Performing Loans

I Non Performing Loans

Milano, Hotel Scala - Convegno AGIDI – 24/01/17
Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, su questo sito utilizziamo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.
OK